Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
14/12/2014

D-mannosio nelle cistiti e vaginiti recidivanti: attacco su due fronti


Graziottin A. Zanello P.P. D’Errico G.
D-mannosio nelle cistiti e vaginiti recidivanti: attacco su due fronti
89° Congresso Nazionale della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) su "Isola Donna, al centro del mondo medico e sociale", Cagliari, 28 settembre - 1 ottobre 2014

Cistiti e vaginiti recidivanti costituiscono un problema di crescente rilevanza per la donna, per la coppia e per il medico. La attuali terapie antibiotiche sono per lo più in grado di risolvere episodi acuti di cistite, ma risultano quasi completamente inefficaci nella prevenzione delle infezioni uro-ginecologiche recidivanti e nel mantenimento di un buono stato di salute dell’apparato uro-genitale. Inoltre, resistenze batteriche sempre più frequenti, causate dall’utilizzo talvolta indiscriminato di antibiotici, stanno rendendo più complicata l’eradicazione delle forme infettive cronico-recidivanti, oltre a causare elevata disbiosi intestinale e vaginale.
In base alle ultime evidenze pubblicate, una valida alternativa alla terapia antibiotica è rappresentata dal D-mannosio, che costituisce una sostanziale strategia preventiva, terapeutica e di mantenimento dei risultati clinici ottenuti, grazie alla sua duplice azione, difensiva e riparativo-ricostruttiva.

top


Allegati disponibili:
Leggi il full text dell'articolo su "D-mannosio nelle cistiti e vaginiti recidivanti: attacco su due fronti"


FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.alessandragraziottin.it).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.