EN

Covid-19: impatto sui comportamenti di gioco dei bambini e degli adolescenti

13/09/2020

Covid-19: impatto sui comportamenti di gioco dei bambini e degli adolescenti
“Science News” - Segnalazioni e commenti on line su articoli scientifici di particolare interesse
Commento a:
Moore SA, Faulkner G, Rhodes RE, Brussoni M, Chulak-Bozzer T, Ferguson LJ, Mitra R, O'Reilly N, Spence JC, Vanderloo LM, Tremblay MS.
Impact of the Covid-19 virus outbreak on movement and play behaviours of Canadian children and youth: a national survey
Int J Behav Nutr Phys Act. 2020 Jul 6;17(1):85. doi: 10.1186/s12966-020-00987-8

Valutare l’impatto del Covid-19 sui comportamenti di gioco e movimento dei bambini e degli adolescenti: è questo l’obiettivo dello studio coordinato da Sarah A. Moore, ed espressione del Department of Therapeutic Recreation del Douglas College di Coquitlam, la School of Health and Human Performance presso la Dalhousie University di Halifax, la School of Kinesiology presso la University of British Columbia a Vancouver, e altre importanti realtà cliniche e scientifiche canadesi.
L’attività fisica e il gioco sono essenziali per uno sviluppo sano del bambino e dell’adolescente, così come la limitazione dei comportamenti sedentari e il rispetto del sonno: queste variabili sono collettivamente note come «movement behaviours». I ricercatori canadesi hanno verificato l’impatto del lockdown e del distanziamento sociale su tali comportamenti.
Lo studio è stato condotto on line, con la collaborazione di 1472 genitori di bambini (5-11 anni) e adolescenti (12-17 anni) (54% femmine).
Questi, in sintesi, i risultati:
- solo il 4.8% dei bambini (2.8% femmine, 6.5% maschi) e lo 0.6% degli adolescenti (0.8% femmine, 0.5% maschi) hanno seguito le linee guida diffuse dalle società di pediatria sui movement behaviours;
- tutte le variabili prese in considerazione sono risultate alterate dall’emergenza: si registrano infatti una ridotta attività fisica e di gioco, meno tempo passato all’aperto, più comportamenti sedentari e più ore dedicate al sonno, anche al fuori delle ore notturne;
- il supporto e l’incoraggiamento da parte dei genitori, il coinvolgimento dei genitori stessi nelle attività fisiche e il possesso di un cane correlano positivamente con comportamenti più sani.
Questi dati dimostrano quindi come il Covid-19 abbia avuto un impatto molto significativo sui movement behaviours, e come sia necessario varare precise misure informative e di supporto clinico e sociale per fronteggiare sia l’attuale emergenza sia eventuali pandemie future.
Per maggiori informazioni sulla correlazioni tra movimento e salute nei bambini e negli adolescenti, consigliamo l’articolo «Attività fisica e salute: bambini e adolescenti», pubblicato sul sito “Epicentro” dell’Istituto Superiore di Sanità.
Iscriviti alla newsletter