Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
29/06/2015

Anemia sideropenica ed emicrania: quali correlazioni?


Graziottin A.
Anemia sideropenica ed emicrania: quali correlazioni?
"Science News" - Segnalazioni e commenti on line su articoli scientifici di particolare interesse

Commento a:
Pamuk GE, Top MŞ, Uyanık MŞ, Köker H, Akker M, Ak R, Yürekli ÖA, Çelik Y.
Is iron-deficiency anemia associated with migraine? Is there a role for anxiety and depression?
Wien Klin Wochenschr. 2015 Apr 9. [Epub ahead of print]

Verificare la frequenza dell’emicrania nelle persone affette da anemia sideropenica (Iron-Deficiency Anaemia, IDA), e se essa sia correlata all’ansia, alla depressione e alle somatizzazioni: è questo l’obiettivo dello studio di G.E. Pamuk e collaboratori, della Trakya University Medical Faculty di Istanbul, Turchia.
La ricerca è stata condotta su 127 pazienti anemici, che hanno risposto a una serie di domande validate su cefalea ed emicrania, ansia e depressione. L’impatto dell’emicrania sulla qualità della vita è stato valutato con una scala analogica visiva numerata da 0 a 10.
Questi, in sintesi, i risultati:
- il 79.5 per cento dei pazienti anemici soffrono da sempre di cefalea;
- il 36.2 per cento soffre di emicrania;
- i pazienti con anemia ed emicrania spesso sono fumatori, hanno valori significativamente più bassi di emoglobina e di volume corpuscolare medio, soffrono di più elevati livelli di ansia (p = 0.046) e denunciano un impatto più grave del mal di testa sulla qualità di vita (p = 0.021);
- coloro che soffrono di emicrania con aura hanno, rispetto a tutti gli altri partecipanti, i più bassi livelli di emoglobina (p = 0.02), i più elevati livelli di ansia (p = 0.005) e il maggiore impatto sulla qualità di vita.
In conclusione:
- le persone anemiche hanno un’elevata frequenza di emicrania, accompagnata da ansia e depressione;
- la correlazione si associa spesso a stili di vita non adeguati (tabagismo);
- queste indicazioni possono rivelarsi preziose in sede di diagnosi e terapia dell’emicrania e, più in generale, della cefalea.

top



FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.alessandragraziottin.it).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.