Alessandra GraziottinAlessandra Graziottin
Condividi su
stampa
26/10/2011

Le molte ragioni che ci spingono ad avere rapporti sessuali


Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano


“Parlando di sesso con le mie amiche, ci siamo affogate (e divertite) in una discussione senza fine sulle diverse ragioni per cui lo si fa. Io sostenevo che lo si fa anche per disperazione (dopo una brutta storia finita male), loro per allegria e non solo per amore. Ma quanti tipi di sesso ci sono?”.
Federica C. (Jesolo)

top

Cara Federica, immagino tu intenda “per quante ragioni si fa sesso?”. Ossia quali sono le motivazioni, più o meno consapevoli, per cui si cerca o si accetta di avere un rapporto sessuale.
Il primo motore, evidente, è la voglia fisica, che esplode esuberante alla pubertà per il trionfo degli ormoni sessuali. La ragione profonda del corpo è riproduttiva (“sesso procreativo”: siamo anche mammiferi finalizzati a riprodurci). Cultura ed evoluzione hanno portato a rimandare il concepimento e a privilegiare la ricerca di emozioni e di piacere: ecco perché ci attrae tanto il sesso ricreativo o sperimentale, “per allegria”, come dicono le tue amiche. Allegria che nasce dal desiderio di gioco, di novità, di trasgressione, di divertimento: tipico dei giovani maschi, è oggi sperimentato con gusto da un numero crescente di donne, di varia età, con la complicità di una crescente disinvoltura sessuale, di minori regole morali, di prostituzione e di Internet. Con tanti rischi, tuttavia, se non si è attente all’autoprotezione!
Per molti di noi, il sesso magnifico, il più appagante, è espressione d’amore, di passione e di desiderio di intimità emotiva: è il sesso amoroso, profondo e struggente. Tipico dell’amore romantico, se corrisposto, può far raggiungere vette di felicità assoluta, soprattutto alle donne.
Sempre più frequente, poi, è il sesso strumentale, finalizzato a ottenere dei vantaggi diretti o indiretti: guadagnare, far carriera, stabilire relazioni vantaggiose (gossip e TV sono uno spot continuo sul tema…). Ed è strumentale anche il sesso fatto per voglia di vendicarsi di torti reali o percepiti. Crescente è il sesso drogato e distruttivo, per l’effetto di alcol, droghe, eccitanti varie che ci trasformano in corpi agitati da pulsioni chimiche, da ossessioni e perversioni. Certo, c’è anche il sesso riparativo, o consolatorio, in cui si fa, si cerca o si accetta il sesso per motivazioni non sessuali: ansia, tristezza, solitudine, abitudine, noia; disperazione, anche, come dici tu.
Quante donne accettano un rapporto senza gioia per tutte queste ragioni? La lista è lunga, Federica, ma non far sesso per disperazione. Prenditi una pausa, se stai soffrendo per una delusione. E torna poi a farlo per amore, o per allegria. Ciao!

top

Prevenire e curare – Sesso sì, ma con autoprotezione

Quale che sia la motivazione al sesso, proteggersi dai guai – concepimenti indesiderati e malattie – è urgente:
- in autunno, in Italia, c’è un aumento del 30% (!) delle visite ginecologiche per malattie sessualmente trasmesse contratte durante le trasgressioni estive;
- spesso le infezioni sono multiple: chi è affetto, e le trasmette, in genere ne ha più di una;
- non ci sono limiti di età: i giovani sono più affetti perché sono più promiscui, ma senza profilattico si è tutti vulnerabili;
- il doppio olandese resta l’autoprotezione migliore: pillola contraccettiva (o cerotto, o anello, o spirale intrauterina-IUD) per lei, profilattico per lui.

top

Parole chiave:
Rapporti sessuali

stampa

© 2011 - RCS Periodici

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico.